Come spedire bottiglie senza romperle: le 3 regole base

In questo articolo scoprirai che spedire bottiglie senza romperle è più semplice di quanto immagini. Segui queste semplici 3 regole e dì addio alla preoccupazione legata alla rottura delle bottiglie durante il trasporto!

Il problema delle rotture delle bottiglie

Per chi opera nel settore del vino spedire bottiglie è una pratica comune, ma non per questo priva di sfide.

L’entusiasmo di far arrivare il proprio vino in posti lontani  può essere rapidamente offuscato dalla preoccupazione di come fare per evitare che le bottiglie si rompano durante il trasporto.

È un problema che hanno affrontato tutti i produttori di vino che ci contattano per la prima volta: il timore che, nonostante tutte le cure e gli investimenti, le bottiglie possano finire in mille pezzi prima di raggiungere il suo destinatario, disperdendo il loro prezioso contenuto.

E non hanno tutti i torti, visti i costi che si celano dietro alla rottura delle bottiglie – se ti va di approfondire, li abbiamo stimati in questo articolo.

Oggi andremo ad esplorare le tre regole fondamentali per spedire bottiglie senza romperle, mettendo fine a queste preoccupazioni e garantendo ai tuoi clienti che il tuo prezioso vino arrivi intatto a destinazione.

Da una corretta scelta dell’imballaggio alla selezione di un corriere di fiducia, scopriremo come rendere il processo di spedizione delle bottiglie sicuro e privo di inconvenienti.

Regola 1: scegliere un imballaggio per bottiglie resistente

Quando ci si trova di fronte al compito di spedire bottiglie senza rischiare danni o rotture, la scelta dell’imballaggio adeguato è senza dubbio la più importante.

Un imballaggio efficace deve possedere una serie di caratteristiche chiave per garantire la sicurezza delle bottiglie durante il trasporto.

Le caratteristiche dell'imballaggio per spedire bottiglie

  • Robustezza e Resistenza: La prima caratteristica cruciale da cercare in un imballaggio per bottiglie è la robustezza. Deve essere in grado di resistere agli urti, agli impatti e alle pressioni esterne che possono verificarsi durante il trasporto. La fragilità del vetro richiede un imballaggio che assorba e distribuisca uniformemente gli urti, riducendo al minimo il rischio di fratture.
  • Adattabilità alla Dimensione della Bottiglia: Un buon imballaggio deve essere adattabile alle diverse dimensioni di bottiglie. Le bottiglie di vino, ad esempio, possono variare notevolmente in altezza e larghezza, e l’imballaggio dovrebbe essere progettato in modo da ospitare comodamente sia una piccola bottiglia di spumante che una bottiglia di vino rosso di grandi dimensioni.
  • Protezione Individuale: Ogni bottiglia dovrebbe essere protetta individualmente all’interno dell’imballaggio, ponendo attenzione ai punti della bottiglia più a rischio: fondo, spalla e collo. Questo significa che le bottiglie non dovrebbero toccarsi tra loro, evitando così il rischio di collisioni e rotture. È importante che l’imballaggio contenga divisori o spaziatori interni per mantenere le bottiglie separate.
  • Materiali di Alta Qualità: Gli imballaggi di alta qualità sono realizzati con materiali resistenti e durevoli. Il cartone ondulato di alta densità è una scelta comune per l’imballaggio di bottiglie poiché è resistente e offre una buona protezione. Inoltre, gli imballaggi ecologici e riciclabili stanno diventando sempre più importanti per soddisfare le esigenze delle aziende e dei clienti attenti all’ambiente.
  • Minimizzazione degli sprechi: Qui bisogna sfatare un mito: non è detto che un imballaggio che utilizzi una maggiore quantità di cartone, sia più sicuro. Ciò che onta è l’utilizzo oculato delle risorse, che andrebbero impiegate solo dove servono davvero. è un aspetto, questo, che contribuisce all’efficienza e alla sostenibilità del processo di spedizione, temi sempre più sensibili per i consumatori.

Quando si cercano soluzioni per l’imballaggio che soddisfino tutte queste caratteristiche, l’imballaggio per bottiglie NakPack si distingue come la scelta ideale.

Non a caso, è l’unico imballaggio per bottiglie in cartone che garantisce un tasso di rottura dello 0,003%.

 
imballaggio per bottiglie nakpack
In foto: imballaggio per bottiglie NakPack

Regola 2: chiudere correttamente l'imballaggio

Ora che abbiamo esaminato la fondamentale prima regola dell’imballaggio adeguato, passiamo alla seconda regola cruciale per spedire bottiglie senza rischiare danni: la chiusura corretta dell’imballaggio.

È un passo spesso sottovalutato ma di vitale importanza per garantire che le bottiglie rimangano saldamente al loro posto durante il viaggio verso il destinatario.

Prima di vedere quali sono i fattori in grado di massimizzare la sicurezza durante la spedizione, una doverosa premessa:  la chiusura corretta dell’imballaggio, sebbene da considerare, non è una pratica di per sé miracolosa e non può compensare un imballaggio non adeguato.

La scelta del nastro

Nello scegliere il nastro da utilizzare, optate innanzitutto solo per  scotch appositamente studiati per la chiusura degli imballaggi.

Tra questi, quelli maggiormente utilizzati sono:

  • Nastri PPL (Polipropilene Low-Noise): si tratta della versione più indicata per chiudere le scatole che contengono le bottiglie, offrendo un’elevata resistenza agli urti. Dai nostri crash test risulta che i nastri PPL con collante a base gomma offrono una maggiore resistenza rispetto ad altre tipologie, grazie ad una maggiore flessibilità..
  • Nastri PPT (Polipropilene Tesa): sebbene ampiamente utilizzati, presentano alcune sfide significative quando si tratta di garantire la stabilità dell’imballaggio. Quando bisogna spedire articoli fragili e pesanti come le bottiglie di vino, il Nastro PPT tende a rompersi negli angoli della scatola, una zona critica dove la pressione è maggiore. Questo fenomeno è dovuto alla tendenza del Nastro PPT ad irrigidirsi con gli sbalzi termici, rendendolo meno elastico e più incline a rotture.

In sintesi, ciò che vi suggeriamo in seguito a diversi crash test effettuati in laboratorio e ai feedback dei nostri clienti, ci sentiamo di suggerirvi di utilizzare nastri PPNL, perché in grado di mantenere l’integrità dell’imballaggio e dunque proteggere le bottiglie durante la spedizione.

🌍 Nota sulla riciclabilità: invita i consumatori a togliere il nastro adesivo, qualunque esso sia, quando smaltisce la scatola che riceve nella carta. In questo articolo trovi maggiori informazioni.

L'applicazione del nastro

La corretta applicazione del nastro può sembrare una banalità, ma ha un ruolo importante nella riduzione del rischio di rotture. 

Dai test è emerso che metodo più performante è quello della chiusura a croce.

La chiusura a croce non solo contribuisce a garantire una maggiore stabilità dell’imballaggio, ma è fondata su principi tecnici che minimizzano i rischi associati ai carichi fragili, come le bottiglie.

In primo luogo, la sovrapposizione incrociata delle strisce di nastro lungo le giunture dell’imballaggio crea un meccanismo di rinforzo dinamico. Quando le bottiglie subiscono urti o sollecitazioni meccaniche durante il trasporto, la chiusura a croce distribuisce uniformemente la pressione su tutte le parti dell’imballaggio. Questo significa che le forze di compressione, tipicamente concentrate sugli angoli, vengono dissipate su un’area più ampia, riducendo notevolmente il rischio di rottura delle bottiglie.

Inoltre, la chiusura a croce migliora la stabilità strutturale dell’imballaggio. Evita la formazione di punti deboli nelle giunture, poiché le strisce di nastro si sovrappongono sia in senso orizzontale che verticale. Questo design resiste meglio alle torsioni e alle sollecitazioni che potrebbero compromettere l’integrità delle bottiglie. È una pratica che si basa su principi di ingegneria che mirano a garantire una distribuzione uniforme delle forze, proteggendo così efficacemente il contenuto.

Infine, la chiusura a croce funge anche da deterrente contro la manomissione durante il trasporto. Qualora l’imballaggio venga aperto o manipolato in modo non autorizzato, questa tecnica evidenzia immediatamente qualsiasi tentativo di accesso non autorizzato, mantenendo così l’integrità del contenuto.

nakpack
In foto: la chiusura a croce di un imballaggio NakPack durante un crash test effettuato in laboratorio

Regola 3: Scegli un corriere fidato

La terza regola fondamentale per garantire una spedizione sicura e senza problemi delle bottiglie è la scelta di un corriere fidato.

Sebbene sia importante sottolineare che nessun corriere può garantire che presterà la massima attenzione alle vostre bottiglie (qui entra in gioco NakPack per proteggerle), è innegabile che non tutti i corrieri si comportano allo stesso modo.

La qualità dei servizi di spedizione può variare notevolmente da un’area all’altra, e quindi è essenziale effettuare una ricerca attenta per identificare un corriere affidabile nella vostra zona.

Di seguito trovi una serie di spunti da prendere in considerazione per valutare il livello di cura che il corriere avrà delle vostre spedizioni.

  • Ricerca e Recensioni: Uno dei primi passi da compiere nella scelta di un corriere è la ricerca online e la consultazione delle recensioni e delle opinioni di altri clienti. Questo vi permetterà di ottenere una panoramica delle esperienze degli altri nel trasporto di bottiglie. Leggere le recensioni può fornire preziose informazioni sulla reputazione del corriere e sulla sua affidabilità.
  • Politiche di Assicurazione: Verificate le politiche di assicurazione dei corrieri. Alcuni corrieri offrono opzioni di assicurazione per proteggere i vostri pacchi in caso di danni durante il trasporto. Questa è un’opzione da considerare se le bottiglie sono di valore particolarmente elevato.
  • Servizio Clienti: Il servizio clienti di un corriere è un aspetto da non sottovalutare. Contattate il servizio clienti per porre domande e valutare la loro reattività e disponibilità. Un buon servizio clienti è spesso un indicatore della professionalità di un corriere e della sua capacità di gestire le vostre preoccupazioni.
  • Prove Pratiche: Infine, una delle metodologie più efficaci per valutare un corriere è effettuare test di spedizione. Inviate alcuni pacchi di prova con vari corrieri per valutare direttamente la loro affidabilità e attenzione ai dettagli nella gestione delle bottiglie. Questo vi consentirà di sperimentare il servizio e di prendere una decisione informata.

Mentre NakPack offre un imballaggio robusto e protettivo per le bottiglie, la scelta del corriere giusto è un passo critico per garantire che il vostro prezioso carico arrivi in condizioni perfette. Non possiamo raccomandare una specifica azienda di spedizioni, poiché la qualità del servizio può variare notevolmente da zona a zona, ma investire tempo nella ricerca del corriere giusto può fare la differenza tra una spedizione tranquilla e un’esperienza frustrante.

Conclusioni

Spedire bottiglie senza romperle è un obiettivo che può sembrare sfidante, ma seguendo le tre regole base che abbiamo esaminato in questo articolo, è possibile affrontare questa sfida con successo.

Innanzitutto, la scelta dell’imballaggio adeguato è fondamentale: un imballaggio specificamente progettato per proteggere le bottiglie è il primo passo per garantire che arrivino a destinazione intatte. La chiusura corretta dell’imballaggio, utilizzando un nastro adesivo resistente e un’applicazione a croce, aggiunge un livello di sicurezza essenziale. Infine, la scelta di un corriere fidato, sebbene non possa garantire la perfezione, è un elemento chiave per assicurarsi che le bottiglie siano trattate con la massima cura durante il trasporto.

NakPack comprende l’importanza di proteggere le bottiglie durante la spedizione e offre soluzioni di imballaggio che rispettano queste regole fondamentali.

Ciò che offriamo alle aziende è la tranquillità di sapere che le loro bottiglie saranno consegnate senza danni, pronte per essere gustate e condivise.

Condividi questo articolo

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi fallo conoscere ai tuoi contatti Social. Condividilo ora!

Facebook
Twitter
LinkedIn

Credit photo Magda Ehlers

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *